morning, the Yogi Bear Breakfast

yogi-bearLo Yogista non è, come qualcuno erroneamente avrà pensato, una persona che pratica quelle attività psico-fisico-spirito-motorie esotiche rese celebri in occidente anche da praticanti d’eccezione quale x esempio Sting (mitiche le dichiarazioni dell’epoca (80‘s) del cantante -alias trombatore folle- sull’argomento) bensì, trattasi di persone (come me) afflitte da inguaribile nostalgia per l’orso Yoghi (Yogi Bear) e, un po’ meno, per il suo amichetto BuBu (decisamente, un po’ troppo finocchio)… so, Ladies and Gentlemen, here you are…

The Yogi Bear yum yum breakfast

Ingredienti:

  • 300g latte intero caldo
  • 250g farina
  • 4 uova
  • 2 cucchiai di miele d’acacia o millefiori
  • 1 bustina di lievito in polvere naturale
  • un pizzico di sale
  • yogurt naturale intero – panna montata
  • sciroppo d’acero
  • burro x cuocere

Procedimento:

in un mixer o un frullatore a bicchiere unire tutti gli ingredienti, far girare pian piano (tenere ben chiuso il coperchio appoggiando sopra la mano!!) e poi più veloce finché sia tutto perfettamente liscio; vuotare in un recipiente ermetico, chiudere e far riposare una notte in frigo. Cuocere i pancakes prendendo qualche cucchiaio d’impasto e depositandolo in una padella antiaderente con poco burro; far cuocere circa 1 minuto e mezzo per lato facendo attenzione a non bruciarli; servirli caldi irrorati a piacere di sciroppo d’acero ed accompagnati da yogurt o panna montata o burro fuso… non tutto insieme!! da degustarsi la domenica pomeriggio, di risveglio dopo rientro discotecaro, sprofondati nel divano mentre si guarda qualche episodio della serie “L’orso Yoghi”; per una visione ottimale e completa, si consiglia vivamente l’assunzione di stupefacenti naturali.

Leave a Reply

Copyright © 2017 Roberto Abbadati. credits