morning, golosità dell’analista

Golosità subconscia dell’analista ovvero, Sigmund ed il complesso edipico con la galletta di mamma Freud

Ingredienti:

  • 250g farina
  • 120g burro demi-sel
  • 100g zucchero a velo
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio raso di cognac
  • i semini (l’interno) di 1 stecca di vaniglia

Procedimento:

montare a spuma il burro ammorbidito con lo zucchero, unire l’uovo ed il tuorlo, continuare a montare, unire cognac, vaniglia e bicarbonato, infine unire la farina; raccogliere tutto in una forma compatta, far riposare coperto con pellicola in frigo per 12 ore (una notte); togliere dal frigo, stendere con il matterello a circa 5-6 mm, coppare le forme volute (tonde lisce, tonde rigate, quadrati…), far raffreddare in frigo nel caso la pasta si sia scaldata, infornare a 170°C x circa 15 minuti; far raffreddare completamente prima di consumarle sdraiati su un lettino da analista, masturbandosi freneticamente immaginandosi… paradisi artificiali (di lattice e/o silicone).

One Response to “morning, golosità dell’analista”

  1. Tommy says:

    sembra buona, hai le braccina corte pero’ con le dosi di alcohol….


Leave a Reply

Copyright © 2017 Roberto Abbadati. credits