Fish & Chef 2017

Bene, come potete notare, per quanto riguarda cibo e vino non ci siamo fatti mancare nulla, però Fish & Chef non è stato solo una serie di pranzi ad alta gradazione alcolica tra chef-produttori di vino-fornitori-albergatori-organizzatori-giornalisti, seguiti da altrettante cene ancor più alcoliche, ma l’incontro tra diversi professionisti della ristorazione, del settore turistico e agroalimentare che, già da qualche anno, grazie all’ottimo lavoro organizzativo dello chef Leandro (Vecchia Malcesine) ed Elvira, si confrontano e valorizzano i prodotti e i professionisti del territorio del lago di Garda. Premesso che io ero un intruso, in quanto non faccio parte del circuito JRE (Jeunes Restaurateurs) e nemmeno del “Dream Team” del Garda, veniamo a raccontare quindi “checccestavo affà” in questo contesto, oltre che a darmi alla bella vita in giro per splendidi alberghi. Tempo fa’, Marcello Bruschetti, proprietario dei distillati EVO e OdeV, mi chiese di pensare ad un format, replicabile per tutte le serate di Fish  Chef, con un cocktail a base dei suoi prodotti, e così mi adoperai per scrivergli e proporgli questo:

Download this menu (PDF)

Oltre a Leandro ed Elvira, vorrei ringraziare tutti i proprietari, direttori e capi servizio dei vari alberghi, che mi hanno accolto con la massima serietà professionale, permettendo di fare il mio lavoro al meglio, le figure maggiormente coinvolte nell’organizzazione dell’evento quali i sommelier Nicola Bonera e Costantino Gabardi, alcuni chef del Dream Team presenti durante le serate (Matteo Felter, Stefano Baiocco, Andrea Costantini e Leandro Luppi), i responsabili di JRE e soprattutto una figura vulcanica che ha reso ancor più piacevoli tutte le serate, Tiziano Cristofoli dell’agenzia Adrem. Le bellissime foto sono le sue, mentre quelle orribili sono ovviamente le mie… prese in fretta e furia con un iPhone dell’anteguerra ;)

Leave a Reply

Copyright © 2017 Roberto Abbadati. credits